VERONA
15/17 SETTEMBRE 2022

SALONE MONDIALE
DEL TURISMO

for World Heritage Sites

Giordania, il regno del tempo

27 Luglio 2022

Newwletter a cura del WTE

Giordania, il regno del tempo

In questi ultimi anni di pandemia, in cui il mondo del turismo è stato costretto a fermarsi, c’è comunque chi non ha perso tempo. Come la Giordania, ad esempio, che proprio del tempo ha fatto il tema per nuove opportunità di turismo nel paese mediante un totale rebranding della destinazione.

Nel novembre 2021, a Londra, il Jordan Tourism Board ha lanciato il nuovo payoff “Il regno del tempo”. Ce lo spiega Marco Biazzetti, Responsabile marketing and comunicazione del Jordan Tourism Board in Italia.

Se l’umanità ha imparato qualcosa dalla pandemia, è il senso del tempo ridefinito. -spiega Biazzetti- Caratterizzare il nuovo brand della Giordania come “Il Regno del tempo” credo che sia ancora più pertinente oggi: un luogo in cui si può letteralmente toccare tutto il tempo geologico e la storia umana, dove il senso stesso del tempo può velocizzarsi in un vivace centro città, o rallentare durante un’immersione nella barriera corallina del Mar Rosso di Aqaba, o addirittura arrivare a fermarsi nel deserto del Wadi Rum, sotto un cielo stellato che svela la Via Lattea.”

 

 

Quali azioni sono state messe in campo dal JTB per favorire la ripresa post pandemia?

Da marzo, ossia da quando c’è stata la totale riapertura ai viaggi, sono stati fatti investimenti importanti per far conoscere il nuovo brand e per rilanciare la Giordania sul mercato italiano, mediante la partecipazione alle principali fiere, azioni di co-marketing con i tour operator, campagne online e offline, e con l’inaugurazione di nuovi voli diretti dall’Italia con Wizz Air e Ryanair. Mentre l’altra grande novità della Giordania sarà la ripartenza dei voli da Milano Malpensa da parte di Royal Jordanian dopo otto anni di assenza dallo scalo meneghino

 

Dall’anno scorso c’è un nuovo sito Unesco, il sesto, che il Paese può vantare, Al-Salt. Che cosa lo caratterizza?

Per secoli Salt è stato un importante snodo commerciale in quest’area della regione. Per poco tempo è stata  inoltre la prima capitale della Transgiordania. Il tempo ha mescolato le genti e le fedi e, aldilà dell’architettura ottomana che caratterizza il suo centro storico, è diventata sito Unesco per essere la città della tolleranza e della convivenza civile. Una città intera, un attributo unico nel suo senso. Infatti, a Salt, chiese e moschee sono costruite le une accanto alle altre, a dimostrazione che sia Salt, ma tutta la Giordania, non hanno mai dovuto subire conflitti religiosi. Una convivenza civile e rispettosa delle diversità che arriva dalla lunga storia della Giordania.

 

Visit Jordan sarà presente anche quest’anno al WTE, con quali novità e aspettative? 

E’ importante che le persone riprendano confidenza con il turismo. Per quanto riguarda la Giordania abbiamo subito notato una forte domanda che ci fa ben sperare, non soltanto per i prossimi mesi, ma anche per il 2023. La presenza al WTE è importante per far conoscere i nostri siti Unesco, nuovi e recenti, a un pubblico interessato alla cultura e alla storia. E la Giordania ne ha tanta da mostrare.

 

L’appuntamento per cooscere la Giordania e tutte le sue bellezze è al World Tourism Event for World Heritage Sites a Verona dal 15 al 17 settembre 2022.
Lo staff del WTE è a disposizione per trovare la migliore soluzione di partecipazione all’evento.
Per informazioni: Tel 0758005434  | mail info@wtevent.itwww.wtevent.it