VERONA
15/17 SETTEMBRE 2022

SALONE MONDIALE
DEL TURISMO

for World Heritage Sites

Le agenzie di viaggio e il loro ruolo nella ripresa del turismo post pandemia. Ne parliamo con la presidente Fiavet Ivana Jelinic

20 Gennaio 2022

Newsletter a cura del WTE

Le agenzie di viaggio e il loro ruolo nella ripresa del turismo post pandemia. Ne parliamo con la presidente Fiavet Ivana Jelinic

Dopo due anni di pandemia e di chiusure, il settore del turismo è senza dubbio uno di quelli che ha subito i danni più ingenti. Le agenzie di viaggio in particolare hanno perso quasi l’80% del fatturato e si trovano oggi in gravi difficoltà di liquidità, con il rischio di dover licenziare il personale, se non addirittura di chiudere i battenti.
Con l’inizio del nuovo anno, la situazione non è cambiata. Incontriamo, quindi, la Ivana Jelinic, presidente Fiavet, Federazione Italiana Associazioni e Imprese di Viaggio, che anche per il 2022 ha patrocinato il World Tourism Event, in calendario a Verona dal 15 al 17 settembre prossimo

Ivana Jelinic, presidente Fiavet

Presidente Jelinic, qual è la situazione del comparto AdV al momento?
Siamo in una fase  estremamente complessa  con poche certezze. Quello che sappiamo è che non ci sono elementi che facciano presupporre una ripresa rapida del comparto, quindi le agenzie sono chiamate a resistere in un contesto molto instabile.

Che cosa chiede Fiavet alle istituzioni?
La prima richiesta, fondamentale, è di abolire il divieto di viaggio. È arrivato il momento dell’apertura di tutti i confini nel rispetto delle normative che tutelano dal contagio. La scelta spetterà al consumatore che deciderà dove viaggiare con tutte le cautele del caso.
Indubbiamente, in questo periodo di fermo, bisognerà prolungare la cassa integrazione e prevedere nuovi ristori. È, infatti, necessario un pacchetto consono di aiuti per mettere le aziende in sicurezza fino al miglioramento delle condizioni economiche.

Quale ruolo possono giocare, oggi, le agenzie di viaggio, per la ripresa del turismo in epoca di pandemia o nel post pandemia?
Un ruolo determinante: i consumatori hanno sempre più bisogno di essere assistiti in uno scenario mutevole rispetto a norme e restrizioni che cambiano in maniera repentina. Viaggiare senza affidarsi alla solidità e all’esperienza di professionisti è diventata una scelta veramente azzardata.

Quale può essere il ruolo del turismo culturale e del turismo Unesco per la ripresa del settore?
I siti Unesco e le destinazioni del turismo culturale stanno giocando un ruolo fondamentale in questo momento. Finita l’era del turismo di massa, in questa fase i viaggiatori cercano sempre più un turismo lento, di grande attenzione al territorio e alla cultura che lo permea. Una scelta che si sente in modo ancor più determinante nei siti naturalistici e archeologici all’aperto.

L’appuntamento con il World Tourism Event for World Heritage Sites è a Verona dal 15 al 17 settembre 2022.
Lo staff del WTE è a disposizione per trovare la migliore soluzione di partecipazione all’evento.
Per informazioni: Tel 0758005434  | mail info@wtevent.itwww.wtevent.it